Skip links

ALIS SOUL – “La musica che tocca l’anima”

Share

La comunicazione è ovunque e quando si accompagna all’inteso suono di una voce come quella di Alis, la magia è immediata

Alis non ha iniziato cantare oggi, al contrario, la musica fa parte della sua vita da sempre, ma oggi inizia il suo viaggio nell’incredibile mondo della comunicazione online.

Ed è così che sono nati i nuovi profili Facebook & Instagram sotto il nome “Alis Soul”.

NON LIMITARTI A COMUNICARE QUANDO PUOI EMOZIONARE

Il grande potenziale offerta dal mondo della musica è sicuramente l’elemento emotivo.

Emozionare è il modo migliore per coinvolgere una community e non esiste mezzo più immediato ed intenso della musica per farlo, ma come si sa da “grandi poteri derivano grandi responsabilità” e avere un buon contenuto non ci da la certezza di raggiungere il nostro obiettivo!

Ma andiamo con ordine.

Qual è il nostro obiettivo?

Far conoscere la cantante, questo è certo, ma volendo andare ad un livello più profondo dovremmo dire: “far ricordare la cantante”.

Perchè se è vero che la musica emoziona, è altrettanto vero che esistono tantissimi cantanti là fuori, per cui una comunicazione efficace deve lavorare più che mai sulla persona oltre che sull’artista.

Sì lo so, “personal branding” è questo il termine che avrei dovuto tirare fuori fin da subito, ma cosa vi posso dire..non mi piacere utilizzare inglesismi quando posso utilizzare 247 parole italiane per esprimere un concetto! E non lo faccio perchè sono prolissa di natura, ma perchè nessun termine del marketing può trasmette l’intensità di un progetto comunicativo incentrato su una persona.

Alis è la sua musica, il suo modo di cantare, di scegliere di brani, di interpretarli. Alis è una donna, un’artista, un brand, un progetto e una vocazione e non si può parlare della musica, della sua musica, senza parlare di un personale ed intimo momento della vita di Alis.

Quindi sì, usate il termine “personal branding” se vi piace, ma io preferisco vedere questo nuovo progetto appena nato come qualcosa in più.

Perchè se Alis vuole farsi conoscere, riconoscere e ricordare, quello che io devo fare è raccontare qualcosa di più ampio, devo parlare di vita..e di amore.

 

Ed è così che il suo nome e un suo amato tatuaggio diventano un logo e dal suo logo parte tutto.

Il “light green” dei disegni diventa la base delle grafiche e l’introduzione di ogni suo video, mentre il nero della scritta e il bianco dello sfondo vengono ripresi dalle foto della stessa Alis che nel perdere colore assumono una maggiore carica emozionale.

Ed è così che i profili diventano un gioco di colori e di contrapposizioni studiate appositamente per attirare l’occhio verso i video, i contenuti che non ci riempiono la testa di informazioni, ma che mostrano ciò che veramente desideriamo: Alis mentre canta.

Non mancano le grafiche con frasi e citazioni e un ampio spazio è dato alle sue foto anche senza un microfono in mano, ma tutto è declinato al fine di raccontare l’amore dell’artista per ciò fa, per il suo dono e per quello che questo percorso le regala ogni-singolo-giorno.

I TEMPI

Ci sarà modo di parlare della strategia, del brandbook, del tone of voice, del target, (vedete qualche inglesismo ve lo regalo ogni tanto) e di tutto quello che faremo delle prossime settimane, ma per questo sarà necessario un altro blog post.

Ogni cosa a suo tempo.

E questo è il tempo di lasciare i termini inglesi non necessari ai “guru markettari”, mettersi comodi e osservare insieme a me dove ci porterà questo nuovo, incredibile progetto.

Il tutto ovviamente ascoltando della buona musica! A te il microfono Alis.

VISITA LA PAGINA FACEBOOK VISITA IL PROFILO INSTAGRAM
ANCHE TU VUOI LAVORARE SULLA TUA COMUNICAZIONE ONLINE?

Lascia una recensione

avatar
  Subscribe  
Notificami
WhatsApp chat