Skip links

Arianna, calligrafa moderna

Share

Nel confrontarsi costantemente con realtà che richiedono contenuti unici e brandizzati ho voluto proporre qualcosa di nuovo, che però è molto vecchio

Sono sempre stata affascinata dalla calligrafia.

Dal greco καλός calòs “bello” e γραφία graphìa “scrittura”, la calligrafia è la disciplina che insegna a tracciare una scrittura regolare, elegante e ornata. Oh no, tranquilli non sono andata a cercare qualche frate anziano nè ho disturbato un pittoresco artista di strada, la mia calligrafa l’ho trovata online e più precisamente su Instagram.

Perdonerete questa trentenne che continua ad utilizzare un termine arcaico come calligrafia quando la maggior pare delle persone utilizza l’espressione inglese più moderna e dettagliata di brush lettering.

Un brush pen (sì mi hanno spiegato che i pennarelli che utilizzano si chiamano così), un foglio e tantissima fantasia: ecco a voi la ricetta per nuovi stupendi contenuti personalizzati!

LA CALLIGRAFA SI PRESENTA

Buschese doc, ma con inflessioni dialettali padovane che spesso mi portano ad essere scambiata per veneta.

Conseguita la laurea triennale a Torino, mi sono trasferita a Padova per completare il percorso di studi. Padova è stata la mia città per 4 anni: dopo la laurea magistrale in strategie di comunicazione e uno stage durato un anno, ho iniziato a lavorare nel settore dell’e-commerce.

Al primo impiego seguono le prime dimissioni: Torino mi stava richiamando a casa.

Da settembre 2019, infatti, sono impiegata come apprendista nella Redazione dell’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai.

Tutto ciò che ruota attorno al mondo della comunicazione mi affascina e appassiona. Ho sempre avuto un debole per i social media e la comunicazione digitale e, ad oggi, per mia fortuna, tutto questo fa parte del mio lavoro.

Mi definisco una “instagram addicted” (che il mio passato in igerscuneo conferma) e un’aspirante calligrafa. Ho iniziato ad avvicinarmi alla calligrafia circa 2 anni fa e da allora carta, penna, pennino e pennarello sono una costante del mio tempo libero, oltre alle gite in montagna e alla fotografia.

A due anni dal mio arrivo a Padova, nella primavera del 2018, mi sono imbattuta per caso nell’handlettering, nei brush pen e nel mondo della calligrafia in generale.

Questo grazie a instagram, che è da sempre il mio social network preferito. L’innamoramento è avvenuto per caso, curiosando qua e là tra i vari feed e scoprendo così profili curatissimi di “stationery addicted” e calligrafi professionisti. Vedere come la penna scivolava sulla carta in maniera così sicura e precisa mi ha fatto venire voglia di provare. E da lì è sbocciata la passione per la bella grafia.

Pur avendo già consumato montagne di risme di carta, mi rendo conto che la strada da fare per riuscire a padroneggiare i diversi stili con mano ferma e sicura è ancora tanta. A volte, scrollando la home di ig mi sorge spontanea la domanda: ma quanto si può diventare bravi con quei ghirigori??

Il mio sogno è quello di affermarmi localmente e riuscire a proporre i miei lavori a bar, ristoranti e negozi di ogni genere nella provincia. Sarei orgogliosa di vedere le mie scritte fuori dai miei locali preferiti o chissà, magari su qualche insegna…

Nel frattempo, dita inchiostrate e via di esercizi!

DAI UN'OCCHIATA AGLI ALTRI SUOI LAVORI
0 0 vote
Article Rating
Subscribe
Notificami
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
WhatsApp chat