Skip links

Sub heading far far away

San Costanzo al Monte – alla scoperta delle meraviglie del nostro territorio

Settembre, sappiamo tutti che porta con sé la ripresa del solito tran tran, tutti gli impegni rimandati ora sono lì che bussano alla tua porta. Dopo settimane di intenso lavoro avevo bisogno di staccare dall’essere costantemente online. Cercavo un rifugio nella natura, per respirare aria fresca e fare una bella passeggiata detossinante, e magari scoprire anche qualcosa di più sulla storia del nostro territorio. Ho trovato il posto giusto: Villar San Costanzo.  

Villar San Costanzo e’ un borgo molto caratteristico, in provincia di Cuneo. Grazie all’impegno di molti volontari e del parroco Don Carlo Cravero molti luoghi sono tornati accessibili e visitabili. L’itinerario percorribile a piedi o in bicicletta e’ un modo per immergersi nella storia di questo luogo.

IL PERCORSO

Il percorso inizia con la visita ai nostri tesori come: la cripta millenaria, la cappella di San Giorgio e la Confraternita. Non può mancare la tappa alla Chiesa parrocchiale di San Pietro in Vincoli dove al suo interno si trovano le reliquie di San Costanzo e la pietra luogo del suo martirio. Si può ammirare anche il complesso monumentale di San Costanzo al Monte che è stata recentemente restaurata. Per l’ultima tappa del nostro viaggio ci spostiamo a Dronero per ammirare il chiostro del monastero e la sua meravigliosa testimonianza.

Tutti questi luoghi rappresentano delle piccole meraviglie, un perfetto connubio tra fede, arte e storia. Manifestano una sinergia positiva di sapienza, laboriosità e creatività; costruiti dai nostri avi, a noi il compito di esplorarli, viverli, proteggerli. A noi spetta il compito di tramandare questi saperi alle generazioni future, in modo che il duro lavoro non vada perso.

IL SITO WEB

Per far si che questi luoghi siano più fruibili, recentemente e’ stato inaugurato anche un sito web.  Questo per aumentare la consapevolezza delle bellezze del nostro territorio e comunicare in modo semplice ed efficace.

Lo sbarco nel mondo di internet ha come obiettivo principale la socialità: rafforzare la comunita’ gia’ radicata offline, e rendere le informazioni su orari, programmi ed eventi fruibili ovunque e in modo più rapido. Questo ha permesso la ripresa delle visite ai beni architettonici, che sono tesoro di fede, storia arte e cultura.

Gli obiettivi per i prossimi anni sono ambiziosi: accrescere il valore di questi luoghi, aumentare il numero di visite creando un buon servizio di informazione e allo stesso tempo custodire la bellezza anche per le generazioni future.

 

Io ho già indossato le scarpe comode, chi viene con me?

 

www.chiesasancostanzo.it
WhatsApp chat